­
Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

20-21 Maggio
fiumiuniti, il fiume per tutti


 

In canoa da: Chiusa San Marco, Ponte Nuovo, Chiusa Rasponi
A tavola con: “Capanni aperti”
In cammino con: Sound Walking – Passeggiando assaggiando
Pedalando con: Dante in bicicletta – In bici tra terra e acque
Pescando con: Surf-casting
Trail Romagna, Asserrorato Ambiente Comune di Ravenna, Comitato Cittadini Lido di Dante, Porto Fuori, Lido Adriano, Ponte Nuovo, Canoa Uisp Ravenna, Cofuse, Aquae, Ass. Pesca Sportiva

La discesa dei Fiumi Uniti è la manifestazione più virale di Trail Romagna, ‘medaglia d’argento’ 2016 tra gli eventi più cliccati di Ravenna Turismo (131.000 contatti), un evento partecipatissimo che, nella logica dell’alternanza quest’anno approderà a Lido di Dante.
Il fiume sarà invaso da canoe, paddle ma anche impavidi nuotatori che emuleranno il mitico Gianni Gambi che in questo fiume si allenava, da chiusa a chiusa. Non solo canoe. Tutte le attività in natura saranno praticate, dalla mtb alle camminate, gastronomiche ed emozionali e, per la prima volta, spazio anche alla pesca. Nell’occasione COFUSE ripropone la fortunata ed apprezzatissima iniziativa “Capanni aperti”, momento per ritrovare antiche tradizioni e sapori tornando, per qualche ora, ai ritmi della nostra terra.
L’evento Fiumi Uniti è il progetto pilota di un processo di compartecipazione avviato con l’ufficio ambiente del Comune di Ravenna per la trasformazione dell’alveo e degli argini del fiume in zona protetta. Tanti i progetti, da quelli orientati alle pratiche sportive (canoe, pesca, bike, fit walking…) alla realizzazione della ciclabile che collega il Parco del Delta alle Foreste Casentinesi, fino ad un museo a cielo aperto, quello della bonifica che potrebbe iniziare alla chiusa di San Marco – dove oltre all’importante opera idraulica si conserva uno degli ultimi capanni in canna ed erba palustre – e finire nei pressi della foce dove si vorrebbe costruire un capanno da pesca in legno, canna ed erbe palustri, che sarebbe unico al mondo.
I Fiumi Uniti sono un parco spontaneo percorso da migliaia di cittadini e turisti, trasformarlo in un corridoio ecologico tra la città d’arte e il mare è il sogno di tutte le associazioni che danno vita, per il terzo anno, alla Discesa dei Fiumi Uniti.

scarica qui il flyer completo

Sabato 20 – Lido di Dante, Ore 9.30
Sound walking da foce a foce
condotto dal land artist Luigi Berardi
Luigi Berardi ci condurrà lungo un percorso sensoriale nell’udibile del paesaggio sonoro di fiumi, pinete e spiagge. Il sound walking è l’occasione per imparare a sentire i dettagli del paesaggio sonoro nel quale ci muoviamo e, insieme, permette di fornirne una rappresentazione geografica (un’eco-grafia).
Il lavoro sull’ascolto non è che la prima tappa di un più ampio programma attorno al paesaggio acustico, preliminare ad ogni intervento attivo sul paesaggio che tenda alla riarmonizzazione di un ambiente dissonante. I partecipanti, viaggiatore o turisti, prendendo nota dei dettagli del paesaggio nel quale ci si muove educando l’orecchio alla qualificazione di sonorità alle quali non facciamo attenzione. Nel sound walking, l’attenzione non è dunque rivolta soltanto a dei suoni ÅsarmoniosiÅt, ma anche a quei passaggi sonori urbani in cui le vibrazioni acustiche non si distinguono facilmente. Sono in definitiva i suoni che ci circondano quotidianamente quelli che dobbiamo imparare ad ascoltare per liberarci dal caos, percheÅL – come affermava John Cage – il metodo più efficace contro il rumore è l’ascolto.

Contributo di partecipazione 5€

 

 

Sabato 20 – Argini dei Fiumi Uniti, ore 12.30 pranzo – ore 19.30 cena

CO.F.U.SE
Capanni aperti
Il pranzo e la cena diventano occasioni conviviali per scoprire le antiche tradizioni dei capanni, un’oasi dove il tempo si è fermato, che caratterizza il nostro territorio tra fiumi, valli e pinete.
Le sagome dei capanni contrassegnano da sempre il nostro paesaggio come testimoniano i sublimi disegni di Guaccimanni ma non solo, queste piccole abitazioni in precario, con le loro grandi reti che si levano sugli specchi d’acqua delle zone umide, sono diventati a pieno titolo una parte del nostro patrimonio culturale. Una tipicità che andrebbe valorizzata fino a costituire un’ipotesi di turismo responsabile che porti alla vera scoperta delle realtà territoriali creando relazioni tra viaggiatore e indigeno. Il capannista è in grado di ‘adottare’ il turista facendogli vivere esperienze uniche e irripetibili, mostrandogli una cultura che si esprime con le abitudini, con la lingua (il dialetto) e con la cucina.
E’ per questi motivi che l’esperienza dei capanni aperti si ripete da anni registrando il favore dei visitatori, lontani e vicini.

Contributo di partecipazione 15€
Le prenotazioni verranno gestite e confermate direttamente da CO.F.U.SE
per informazioni: Carlo Gambi 338 8283615 – Sergio Subini 339 4047534

 

 

Sabato 20 – Tomba di Dante – ore 15.30
Dante Alighieri in bicicletta
Un percorso cicloturistico sulle tracce di Dante, dalla Tomba al Lido a lui dedicato km 20 (ritorno a Ravenna 11 km)
Un itinerario che segue le tracce del Sommo Poeta nella città che accolse i suoi ultimi anni dedicati alla stesura definitiva della Commedia. In questo soggiorno a Ravenna, Dante approfondì la conoscenza dei luoghi, che forse aveva già visitato, traendo mirabile ispirazione per cantare la pineta, la “foresta spessa e viva” e il vicino frangere dell’onda “quand Eolo Scilocco fuor discioglie”.
I luoghi evocati sono tanti: la tomba di Dante, il Quadrarco di Braccioforte , San Francesco dove si sono svolte le esequie del Poeta, la casa addossata a Porta Sisi dove è vissuta Francesca da Polenta, la basilica di Santa Maria in Porto , dove è custodita la Madonna Greca. Si lasciano i prati di Porto, ora giardini pubblici, per raggiungere l’antica pineta di Classe e leggerne ,all’ingresso, alcuni versi che Dante le dedicò. All’interno del bosco abbaziale, il luogo dove la tradizione vuole che il Poeta si fermasse a meditare sotto una quercia. Usciti dal folto e attraversate le larghe ai bordi della pineta, si raggiunge la Torrazza, l’imboccatura del porto Candiano, che contrassegna un tempo sconosciuto a Dante. Raggiunti i Fiumi Uniti si pedala sull’argine destro per arrivare alla foce, località intitolata al Sommo poeta: Lido di Dante.

Contributo di partecipazione 5€

 

 

Domenica 21 maggio – in Canoa dalla Chiusa di San Marco – ore 9
Discesa dei Fiumi Uniti km 13
Parte significativamente da Chiusa San Marco, l’opera idraulica che ha dato origine al fiume di Ravenna, il percorso più lungo della discesa dei Fiumi Uniti.
La partenza che per il terzo anno consecutivo potrà vantare la presenza della campionessa olimpica Sefi Idem, sarà affollata dai canoisti più sportivi in grado di pagaiare per più di due ore. Un tragitto panoramico e faticoso ma che regala tante emozioni e un punto di vista unico.

Contributo organizzativo canoa da 5 a 15 €
iscrizioni su www.trailromagna.eu, ravenna@uisp.it o sede Uisp Ravenna
scarica qui il MODULO ISCRIZIONE CANOA2017

 

Domenica 21 maggio – Chalet dei Giardini Pubblici di Ravenna – ore 9.30
In bici tra terra e acque km 30
Un percorso cicloturistico sulle storia delle bonifiche ravennati
In collaborazione con Consorzio di Bonifica della Romagna
La discesa dei Fiumi Uniti, un fiume realizzato a mano dagli scariolanti, parlerà anche di bonifica.
L’idea è quella di affiancare alla vogata, entrata ormai nello spirito dei ravennati, un percorso cicloturistico che tocchi i punti focali della bonifica ravennate, raccontandone in simultanea la storia e la funzione odierna. Un modo per illustrare la morfologia del nostro territorio e la sua trasformazione in gran parte dovuto al lavoro quotidiano, la vigilanza e la manutenzione dei corpi idrici assicurati dal Consorzio di Bonifica per mezzo di importanti opere che saranno “attraversate e percepite” nella loro funzionalità ed efficienza, dai partecipanti. Un evento divertente e coinvolgente che riuscirà a sensibilizzare i partecipanti ai quali lascerà – come tradizione degli itinerari culturali di Trail Romagna – un libretto per approfondire gli argomenti, stimolo per nuove, più approfondite visite. Questo il percorso immaginato per il Bike tour tra fiumi e canali della bonifica ravennate:
Foce Fiumi Uniti, argine fiumi Uniti, Chiusa Rasponi, Ponte Nuovo, Punta Galletti, Colonna dei Francesi, Chiusa San Bartolo, Canale dei Mulini, Idrovora di Fosso Ghiaia (con sosta, visita e ristoro), Pineta di Classe, Torrazza, Torrino piezometrico Puglioni – Canale della Gabbia, Foce Fiumi Uniti.

Contributo bike tour 5€

 

 

Domenica 21 maggio – Lido di Dante, spiaggia libera – ore 9.30
Surf-casting
Gara di pesca dalla spiaggia (letteralmente significa ‘lancio sull’onda’)
Il surf-casting vuole essere un’ulteriore occasione per rimarcare la propensione al turismo naturalistico di questa località tra fiumi, mare e pinete.
Si tratta di un tipo di pesca molto ‘naturale’ che sfrutta l’andamento delle maree, le quali possono produrre, nel loro alternarsi, significative turbolenze sottomarine nei pressi della costa. Queste smuovendo il fondale sabbioso, creano una zona particolarmente ricca di cibo, dai microorganismi ad animali di taglia maggiore i quali sono base dell’alimentazione per i pesci ‘predatori’, grandi e piccoli. Una vera e propria catena alimentare.

 

Domenica 21 maggio – In Canoa da Ponte Nuovo – ore 10
Discesa dei Fiumi Uniti km 9
Ancora un luogo ricco di storia, il Ponte Nuovo la prima grande opera sui Fiumi Uniti. A pochi passi dall’antico Porto di Classe che ospitò la grande flotta romana di Augusto (visitabile nell’occasione), sarà allestito un ponte d’imbarco per i canoisti che vogliono svegliarsi un po’ più tardi e risparmiarsi un po’ per la festa finale!

Contributo organizzativo canoa da 5 a 15 €
iscrizioni su www.trailromagna.eu, ravenna@uisp.it o sede Uisp Ravenna
scarica qui il MODULO ISCRIZIONE CANOA2017

 

Domenica 21 maggio – in Canoa dalla Chiusa Rasponi – ore 10.30
Canoa Family km 4
A due passi dall’antica Chiusa dei Conti Rasponi, un tipico capanno da pesca sull’argine sinistro dei Fiumi Uniti accoglierà le famiglie che, sempre più numerose, partecipano all’evento di sport in natura.
Pochi chilometri ma pieni di bellezza e di animazione accompagneranno i canoisti fino alla foce prima e all’atteso approdo finale che quest’anno saranno la spiaggia e la piazza di Lido di Dante.

Contributo organizzativo canoa da 5 a 15 €
iscrizioni su www.trailromagna.eu, ravenna@uisp.it o sede Uisp Ravenna
scarica qui il MODULO ISCRIZIONE CANOA2017

 

Domenica 21 maggio – Lido di Dante – ore 10
Passeggiando assaggiando km 8
Un percorso gastronomico tra argini e capanni per apprezzare il cibo della tradizione.
Una passeggiata che consente di apprezzare a passo d’uomo tutte le tipologie dei capanni da pesca, osservare da vicino la partenza del canoa family e gli arrivi dei canoisti più atletici. Tre le tappe gastronomiche, le prime in due capanni dove si potranno degustare antipasti e primo e l’ultima all’arrivo che coinciderà nella festa finale.

Contributo di partecipazione 15€ (3 portate bevande incluse)

 

 

Domenica 21 maggio – Lido di Dante – ore 12/15
La festa finale
Tutti gli eventi domenicali approderanno nella rinnovata e verdissima piazza di Lido di Dante.
Un momento festoso e conviviale per raccontarsi le esperienze appena concluse per rifocillarsi dopo le fatiche, per stare insieme in compagnia di tanti sorrisi e buona musica.
Aperta a tutti